Conclusione della vertenza Frau, soddisfatto il presidente Capponi

Franco Capponi 3' di lettura 17/10/2009 - Grande soddisfazione per l’intesa raggiunta a conclusione della vertenza Poltrona Frau viene espressa dal presidente della Provincia di Macerata, Franco Capponi, il quale dà atto di un atteggiamento altamente responsabile tenuto sia da parte dell’azienda, sia da parte delle organizzazioni sindacali.

La Provincia, che è stata presennte alle varie fasi della trattativa con l’assessore al Lavoro, Andrea Blarasin, ritiene che l’accordo raggiunto oggi ad Ancora rappresenti un importante risultato per l’economia, in grado di rafforzare la fiducia nel sistema delle imprese di qualità del maceratese.


“La soluzione – ha dichiarato Capponi – rafforza il progetto di competitività industriale dell’Azienda senza penalizzare i lavoratori”. Il verbale d’intesa sottoscritto oggi scongiura infatti i licenziamenti, riservando all’uscita volontaria solo i lavoratori che potranno godere dell’incentivo al prepensionamento. Il periodo di cassa integrazione concordato per un’altra decina di unità di lavoratori potrebbe consentire a questi ultimi il rientro qualora le condizioni del mercato si avvino ad una ripresa.


Secondo Capponi l’importanza dell’accordo sta anche nel fatto che, come richiesto pure dalla stessa Provincia nel corso della trattativa, viene ribadita la centralità e unicità di Tolentino quale polo direzionale, imprenditoriale e strategico per tutto ciò che attiene lo sviluppo, la ricerca sul prodotto e sui materiali del comparto pelli nella sua globalità del Gruppo Frau, che include in sé importanti marchi del settore come Cappellini, Thonet, Cassina ed altri. Tolentino avrà inoltre la gestione del marketing, del sistema sviluppo, del design e dello stile del prodotto, sia per il comparto arredo (poltrone e divani) sia per la divisione Frau-Car.


E’ previsto che la direzione Brand Frau (responsabile della ricerca e sviluppo, stile, marketing e comunicazione sulla marca Frau), dia il supporto alla altre direzioni aziendali, quali la “Interiors in Motion”, la Manufaturing Internazionale, la Contract Frau, e la direzione acquisti dei pellami. L’azienda si impegna inoltre a localizzare a Tolentino nuove funzioni nelle aree dell\'ingegneria e nella sicurezza, igiene e ambiente, nonché un\'area manager commerciale responsabile di gestire le forze vendite per tutti i marchi del gruppo nel centro sud Italia.


La Provincia di Macerata – da parte sua – si è impegnata alla realizzzizone di interventi di formazione per il personale in mobilità interna e per rafforzare qualità e sicurezza, quali strategie importanti dell’Azienda. Nello stesso tempo la Provincia metterà a disposizione di quei lavoratori che, collocati in Cassa integrazione, volessero cimentarsi nella creazione di nuova impresa, risorse specifiche per l’avviamento di attività autonoma, utilizzando il Fondo sociale europeo.


La Provincia di Macerata – ha dichiarato inoltre il presidente Capponi – ritiene che gli sforzi in atto per la creazione nella regione di un moderno Centro Servizi a sostegno dell’innovazione e delle ricerca nel settore pellettiero (sia calzaturiero, sia dell’arredamento) debba avere come punto di riferimento il distretto maceratese-fermano-tolentinate”. A questo fine il presidente della Provincia ha già chiesto un incontro con il presidente di SVIM (Sviluppo Marche SpA), Giaccaglia, per verificare le voci di stampa circa l’attuabilità del progetto per un Centro servizi del comparto pelli-calzature.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-10-2009 alle 19:09 sul giornale del 19 ottobre 2009 - 1105 letture

In questo articolo si parla di attualità, politica, macerata, provincia di macerata, civitanova marche, franco capponi, poltrona frau





logoEV