Porto Potenza Picena: ingoia sei ovuli di eroina, arrestata

polizia 1' di lettura 11/06/2009 - Ingoia sei ovuli, contenenti droga, che stava spacciando per non essere arrestata dalla Polizia. Tentativo inutile, finisce in manette una giovane.

La ragazza, sorpresa da una volante della Polizia a vendere droga ad una tossicodipendente, per non finire nei guai ha ingoiato sei ovuli.


Uno stratagemma, quello applicato dalla giovane, per far sparire la droga inutile. Infatti, gli agenti che avevano visto tutta la scena, l\'hanno accompagnata in ospedale.


Una volta sottoposta a radiografie, i medici hanno constatato all\'interno del corpo della stessa sei involucri, contenenti 2 grammi e mezzo ciascuno di eroina. Non potendo più negare l\'evidenza, la ragazza si è arresa agli agenti che l\'hanno tratta in arresto.






Questo è un articolo pubblicato il 11-06-2009 alle 20:10 sul giornale del 11 giugno 2009 - 1336 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, droga, porto potenza picena, Sudani Alice Scarpini





logoEV