Anziani: dalla Provincia il progetto Facciamo spesa insieme

2' di lettura 06/06/2009 - Aiutare le persone anziane a fare la spesa e valorizzare le produzioni agroalimentari locali. Sono gli obiettivi del progetto “Facciamo spesa insieme”, che riprende e sviluppa l’idea di filiera corta per i prodotti di settore agroalimentare nel suo complesso favorendo il contatto fra produttori locali certificati, i soci dei Centri sociali anziani e le realtà associative territoriali.

L’iniziativa è stata promossa dall’assessorato alle Politiche sociali della Provincia di Macerata, dal coordinamento provinciale dell’Ancescao-Associazione nazionale centri sociali comitati anziani e orti di Macerata, dall’associazione Omphalos-Rete onlus, dal Centro agroalimentare di Macerata e dall’Area vasta dell’Azienda sanitaria unica regionale. Il progetto, illustrato dall’assessore Alessandro Savi alla Giunta provinciale, che lo ha approvato nella prima seduta di giugno, sarà attivato in via sperimentale per sei mesi con i Centri sociali anziani che aderiscono all’Ancescao. Inizialmente nelle sedi di Macerata, Civitanova Marche, Corridonia, Porto Recanati, Tolentino. Successivamente sarà esteso ai sodalizi di tutta la provincia, con l’obiettivo di coinvolgere anche le famiglie degli anziani.


L’iniziativa sarà organizzata con la collaborazione delle sedi locali dell’associazione Omphalos-Rete onlus. I prodotti della filiera corta degli agricoltori e degli allevatori saranno prelevati, nel Centro agroalimentare di Piediripa di Macerata, dai volontari della Omphalos per conto dei soci dei Centri sociali anziani dell’Ancescao. Saranno portati o a casa degli anziani o nei Centri sociali stessi, con una frequenza settimanale o quindicinale a seconda del tipo di ordinazioni. Il servizio sarà completamente gratuito. Nella prima fase di attuazione del progetto, i prodotti che si potranno ordinare, ad un prezzo equo, saranno le carni e quelli a più lunga conservazione, come olio, vino, legumi, farine. La qualità e la certificazione sanitaria dei prodotti sarà garantita dai controlli dell’Asur. L’Ancescao si occuperà di monitorare continuamente le necessità degli anziani.


Il Centro agroalimentare, che sta sviluppando un piano di riqualificazione e di rinnovamento del mercato ortofrutticolo per migliorare l’offerta dei prodotti freschi al consumatore, metterà a disposizione lo spazio per la creazione di un punto di riferimento e di appoggio per la realizzazione del progetto. Oltre alla consegna dei prodotti, la Omphalos sta studiando l’applicazione di ricette della tradizione ai prodotti con l’obiettivo di preparare delle porzioni predefinite per due persone. Una volta superata la fase sperimentale, sarà attivato un sito Internet dove i Centri sociali per gli anziani e i soci potranno ordinare direttamente i prodotti.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-06-2009 alle 13:43 sul giornale del 06 giugno 2009 - 1243 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, provincia di macerata





logoEV