Ricca di rapporti internazionali la 25^ edizione delle Raci

raci 1' di lettura 02/06/2009 - Dopo gli allevatori olandesi, è giunto al Centro Fiere di Villa Potenza il rappresentante permanente della Costa d’Avorio presso la F.A.O., Bakayoko Aboubakar.

Il diplomatico era accompagnato da altri funzionari dell’ambasciata della Costa d’Avorio in Italia e dal rappresentante dell’ufficio esteri dell’Associazione Italiana Allevatori, Charles Dadié Dago. Lunedì mattina la delegazione, ricevuta dall’assessore all’agricoltura, Paola Cardinali, ha partecipato al convegno sul tema “Sicurezza alimentare, una necessità non rinviabile”, organizzato dalla Provincia e dall’Associazione Umana Dimora, in collaborazione con il Liceo scientifico di Macerata ed il Centro culturale Carta.



In precedenza il rappresentante ivoriano presso l’Organizzazione delle Nazione Unite per l\'alimentazione e l\'agricoltura (FAO) si era incontrato con il direttore provinciale dell’Apa, Dino Mosca e con alcuni allevatori di razza bovina Marchigiana. L’interesse all’estero per questa razza bovina, infatti, sta crescendo di pari passo con il miglioramento qualitativo delle sua carne.



“La Marchigiana, – ha spiegato Mosca al diplomatico della Costa d’Avorio – ha raggiunto una capacità di accrescimento eccellente con punte di due chilogrammi al giorno, raggiungendo il peso ideale di macellazione già a 15 mesi con rese fino al 67%”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-06-2009 alle 16:57 sul giornale del 03 giugno 2009 - 1473 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, provincia di macerata, raci





logoEV