Porti regionali: 2 milioni e 400 mila euro per le manutenzioni

lidio rocchi 12/02/2009 - La Regione Marche ha stanziato 2 milioni e 400 mila euro per la manutenzione dei porti di competenza regionale. Al provvedimento sono interessati cinque scali marchigiani: Fano, Senigallia, Numana, Civitanova Marche, Porto San Giorgio.

I fondi serviranno per rafforzare l’operatività delle strutture, con una priorità per i servizi classificati come “obbligatori”: impianti di illuminazione, pulizia delle aree, opere portuali. I comuni dovranno presentare, entro un mese, i progetti preliminari per accedere alla ripartizione delle risorse.


I contributi che verranno assegnati – evidenzia l’assessore regionale ai Porti, Lidio Rocchi agevoleranno l’attività portuale, favorendo l’ammodernamento delle strutture. Un obiettivo che la Regione persegue attraverso gli investimenti che saranno programmati con il nuovo Piano dei porti, con l’accordo di programma per il dragaggio dei fondali e con le risorse già disponibili, destinate alla gestione degli scali. I porti regionali rappresentano, infatti, importanti punti di riferimento commerciale per il sistema economico locale. La loro valorizzazione richiede investimenti che la Regione intende favorire, in pieno accordo con le amministrazioni comunali coinvolte. Va sostenuta, in particolare, la portualità turistica e peschereccia, strettamente legata al tessuto sociale dei centri costieri marchigiani”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-02-2009 alle 13:17 sul giornale del 12 febbraio 2009 - 761 letture

In questo articolo si parla di regione marche, politica, porti regionali